Z-atanasio

Zucca

Cucurbita pepo, L.

H: coltivata nei campi e negli orti.

P: i semi.

F: Cucurbitacee.

I semi di zucca si usano per scacciare il verme solitario. Essi hanno il vantaggio di non essere nè irritanti, nè tossici; tanto che la dose può essere ripetuta ed elevata, senza inconvenienti, anche nei bambini, sino a raggiungere 1’effetto voluto. Si mondano i semi, e poi si pestano in un mortaio con zucchero: semi 60 gr.: zucchero 20 grammi. In questa pasta si mescolano 160 gr. d’acqua aromatizzata con corteccia di limone. Cinque minuti dopo presa questa pozione, si deve dare all’ammalato una buona dose

di olio di ricino. In questo modo, il parassita infesto deve uscire. Come frutto cotto e ben preparato, si consiglia ai giovani e a persone dal temperamento sanguigno e biliare; da sconsigliarsi a persone deboli, o di vita sedentaria o a chi va soggetto a disturbi intestinali. Perciò molto adatto ai convalescenti, ai dispeptici, ai vecchi e a chi soffre di stitichezza.