U

tabac = s.m. – tabacco; tabac da nas tabacco da fiuto.

tabacada = s.f. – tabaccata; fig. imbroglio; fig. coito

tabachera = s.f. – tabacchiera.

tabachin = s.m. – tabaccheria.

tabar = s.m. – tabarro; giaccone; ampio mantello disadorno.

tabarel = s.m. – camicina da neonato; cfr. anche mantelin camicina da bambino.

tabela = s.f. – tabella; targa; tavola nera, lavagna.

taberle = s.m. – culo; parte inferiore del tronco; cfr. anche cul, tavernar, bortol.

tabernaco1 = s.m. – tabernacolo; fig. seno fiorente di donna.

tabià = s.m. – tavolato; solaio; fienile; cfr. anche ara, stabi, tegia.

tabiel = s.m. – tagliere, cfr. anche taier.

tabiel = s.m. – ampio bavero simile a quello dell’uniforme da marinaio.

tac = s.m. – tacco della scarpa.

tacà = agg. – attaccato; attillato; aderente; vicino; fig. affezionato.

tacabrighe = s.rn. – attaccabrighe.

tacadic = agg. attaccaticcio.

tacagn = agg. e s.m. – taccagno, avaro, spilorcio.

tacalos = agg. – duracino, detto di frutto non spiccace; fig. avaro.

tacar = vr. – attaccare; attecchire; incollare; iniziare; tacar su appendere, cfr. anche picar; impiccare, cfr. anche empicar.

Taco = n.pr. – Tacco, nella loc. ignorante o endrè o coion come Taco ignorante, minchione all’eccesso.

tacolar = vr. – incollare.

tacolent = agg. – appiccicoso.

tacolic = agg. – attaccaticcio, colloso.

tacon = s.m. – taccone, toppa, rappezzo; tassello.

taconar = vr. – rappezzare; rattoppare; arginare; tappare.

tacuin = s.m. – portamonete; portafoglio.

tai = s.m. – taglio; spacco della gonna.

taia = s.f. – taglia, statura; misura; taie pl.; taglia, grosso paranco per sollevare grandi pesi.

taiafien = s.m. – tagliafieno.

taiafileti = s.m. – taglietto da calzolaio.

taiar = vr. – tagliare; taiar cort tagliar corto, troncare un discorso; taiar gros abbondare nel companatico.

taier = s.m. – tagliere; cfr. anche tabiel.

taifel! = inter. – diavolo!

taiola = s.f. – tagliola.

talafon = s.m. – telefono.

talambar = s.m. – catapecchia; fabbricato in rovina.

tale = agg. e pron. – tale; e tale l’ei stada e cosi è stata; femm. tala; talequal tale e quale, identico. talegram = s.m. – telegramma; bater en talegram spedire un telegramma.

talent = s.m. – talento; voglia; golosità; talenti pl. virtù.

talentos = agg. – goloso; desideroso; curiosone.

taleri = s.m. pl. – talleri; dollari.

talian = agg. e s.m. – italiano.

talis e qualis = agg. e pron. – tale e quale; identico.

talment = avv. – talmente.

talpina = s.f. – talpa.

talpinara = s.f. – tana delle talpe.

talsinche = avv. – talmente che; tanto che; in modo che.

talter = s.m. – rondone; cfr. anche tarter.

tamarar = vr. – tramestare; affaccendarsi in lavori da poco; brontolare.

tamaron = s.f. – faccendone; brontolone; cfr. anche reghelon e rozon.

tambur = s.m. – tamburo; fig. testone.

tamburel = s.m. – tamburello; telaio da ricamo.

tamis = s.m. – setaccio, vaglio, crivello.

tamiSar = vr. – setacciare; fig. indagare, investigare.

tamoco = agg. e s.m. – sempliciotto, goffo.

tamuc = s.m. – tananai; mucchio disordinato di cose vecchie; uomo grossolano, goffo.

tanaia = s.f. – tenaglia; cfr. anche tenaia.

tananai = s.m. – tananai, confusione; persona confusionaria.

tanf = s.m. – tanfo; puzzo di stantio o di muffa.

tangaro = s.m. – tanghero; cfr. anche tangher.

tangher = s.m. – tanghero; cfr. anche tangaro; tangheri pl. – soprannome dei nativi di Segonzano.

tanie = s.f. pl. – litanie, invocazioni liturgiche; fig. lamentela fastidiosa.

tant = agg. pr. e avv. tanto; se tant me dà tant se tanto mi da tanto; tant de nas un palmo di naso; tant da far e mai not lavoro ed impegno continui; tant che tera tante e poi tante; en tant a l’an misura di compenso annua (gioco di parola con tantalan suonata); l’e tant per dir si fa per dire; a le tante finalmente.

tantalan = s.m. – suonata di campanaccio.

tanto = forma di saluto, «ciao».

taola = s.f. – tavola; asse, tavola di legname, cfr. anche tola; taola a sbalz ponte di tavole mobili; taola a mur tavola a ribalta (ancorata al muro su un lato e sostenuta da una gamba pieghevole al lato opposto, in modo da poter essere sollevata e sistemata rasente il muro).

taoler = s.m. – spianatoia, tavola di legno su cui si spiana la pasta alimentare.

taoleta = s.f. – tavoletta; tegola.

tapa = s.f. – tacca, incisione.

tapar = vr. – tappare; chiudere.

tapè = s.m. – tappeto.

tapezar = vr. – tappezzare.

tara = s.f. – tara, differenza tra peso lordo e peso netto; magagna, difetto.

tara = agg. – tarato, magagnato.

taramot = s.m. – terremoto; fig. bambino vivace, irrequieto; anche teremot.

tarant = s.m. – verdone (Chloris chloris).

tarapatin = s.m. – tapino, misero; uomo di poco conto.

tardi = avv. – tardi; giò che l’e tardi precipitosamente.

tardio = agg. – tardivo; lento, pigro, tardo.

tardivanza = s.f. – ritardo.

tardivar = vr. – ritardare, tardare.

targheta = s.f. – targhetta, piastrina.

tarlo = s.m. – tarlo.

tarloco = agg. – grullo, sciocco.

tarma = s.f. – tarma, tignola.

tarocar = vr. – taroccare, bisticciare, brontolare.

tarochi = s.m. pl. – occhiali; cfr. anche sportoloni.

tarter = s.m. – rondone; cfr. anche talter.

tartufola = s.f. – fungo tartufo.

tartuso = agg. – robusto, di costituzione fisica massiccia.

tas = s.m. – tasso (mammifero); tasso (albero).

tasel = s.m. – tassello, toppa.

taselar = vr. – tassellare, rattoppare.

taSentar = vr. – tacitare; smettere di lamentarsi; calmare.

taSer = vr. – tacere.

TaSin = soprannome di famiglia a Sover.

tasobarbaso = s.m. – tassobarbasso (Verbascum thapsus).

tason dele bore = s.m. – catasta di tronchi d’albero che si forma alla base dello sdrucciolo.

tast = s.m. – tasto; tronco d’albero con spaccatura longitudinale; tronco d’albero marcio.

tastar = vr. – tastare, toccare; assaggiare.

tastarol = s.m. – assaggiatore.

taston = avv. – tastoni, tentoni.

tata = s.f. – tata, bambinaia; madrina.

tato = s.m. t. inf. – padrino.

tavan = s.m. – tafano; fig. tanghero, seccante, rozzo.

tavela = s.f. – tavella, laterizio forato; favella.

tavernar = s.m. – tafanario.

tè = s.m. – tè, bevanda; pl. tedi; tè de folicole tè lassativo preparato con i frutti (legumi) della sena (Cassia acutifolia); tè de mazoche tè sonnifero di papavero rosolaccio (Papaver rhoeas); cfr. anche folicole e mazoche.

te = t – diciottesima lettera dell’alfabeto; pron. ti, tu, te; prep. in, ne; te te ritiri ti tu ti ritiri (espressione curiosa per la frequenza della lettera t).

tear = s.m. – tiglio.

tebi = agg. – tiepido; femm. tebia.

tebusco = s.m. – gioco a 52 carte, simile alla briscola; carta vincente.

tec = agg. – molle, molliccio; cfr. anche molec, sgnec, gnec; femm. teca.

teca = s.f. – teca, cartella per custodia di incartamenti; cappotto subìto, gioco perso senza ottenere nemmeno un punto.

tecia = s.f. – cozzo della vacca.

teciada = s.f. – urto, percossa violenta; cfr. anche tegnada.

teciar = vr. – cozzare; colpire con le corna; cfr. anche burar.

tedi = s.m. – tedio; ascolto; darghe tedi dare ascolto.

tediar = vr. – tediare, infastidire.

tegia = s.f. – solaio, piano del sottotetto utilizzato per ricovero di fieno, paglia, attrezzi nonchè di eventuali mendicanti o viandanti cui si concedeva il pernottamento sul fieno; cfr. anche ara, stabi, tabià.

tegia = s.f. – teglia, tegame.

tegna = s.f. – tignola, insetto parassita delle piante; tigna, affezione del cuoio capelluto.

tegnada = s.f. – percossa violenta, urto; cfr. anche teciada.

tegnaldo = agg. – ostinato; cfr. anche tegnos. tegnic. agg. – taccagno, tirchio; duro, resistente; cfr. anche tenic.

tegnir = vr. – tenere; ind. pres. tegno, tegnes, tegn, tegnin, tegnio, tegn; teitele! tientile!; teite tienti; tegnir par mez tenere contro; tegnir en berta rallegrare la compagnia o tenere a bada qualcuno perchè altri lo possa giocare; trattenere; stringere; tegnirghe tenere duro, perseverare; resistere; aver attaccamento ad una persona o ad una cosa; tegnirghe de caro stare a cuore, avere in pregio.

tegnos = agg. – ostinato; cfr. anche tegnaldo.

Tei = top. – località, sulla strada a destra dell’Avisio, ove un tempo si fermava la diligenza per i viaggiatori diretti a Piscine e a Grauno.

tel = s.m. – telo, pezzo di tela; per il telo da fieno cfr. zelt.

tela = s.f. – tela, tessuto; sottile membrana che si forma alla superficie del latte, del brodo, ecc.; panna.

telar = vr. – spannare, levare la panna.

telara = s.f. – telaio della porta o della finestra.

telara = s.f. – camice di tela grezza, da lavoro; tonaca del prete.

telchen = s.m. – frittata, omelette.

telchenar = vr. – cucinare frittate.

teleraina = s.f. – ragnatela; cfr. anche terlaina.

teloni = s.m. pl. – schiamazzi, clamori.

tema = s.f. – timore, paura; timoroso rispetto.

tembel = s.m. – sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia).

temenga = s.f. – botta, colpo, legnata.

temer = vr. – temere; farse temer farsi rispettare.

temp = s.m. – tempo; eser del temp essere coetanei. Prov.: el temp el cul e i siori i fa quel che i vol lori.

tempac = s.m. – tempaccio.

temperament = s.m. – temperamento.

temporil = s.m. – temporale.

tempra = s.f. – tempra; de tempra di tempera giusta (detto di metalli), di buona tempra (detto di persona che ha doti fisiche, morali, intellettuali, morali spiccate; temperatura; de tempra alla giusta temperatura.

tenaeda = s.f. – tanaceto (Tanacetum vutgare).

tenaia = s.f. – tenaglia; cfr. anche tarsaia.

tenca = s.f. – tinca; fig. minchione.

tenda = s.f. – tenda, tendaggio, drappo, cortina.

tendela = s f. – tenditore di corda o di gomma; trabocchetto per uecelli.

tender = vr. – tendere; attendere; badare, sorvegliare, tener d’occhio.

tendon = s.m. – grossa tenda da copertura; baraccone da fiera.

te ’n don = te ne do (gioco di parola con tendon).

tendro = agg. – tenero.

tenic = agg. – taccagno, tirchio; duro, resistente; cfr. anche tegnic.

tentar = vr. – tentare, provare, arrischiare.

tepa = s.m. – teppa, teppista; fig. furbo, vivace, esperto.

tera = s.f. – terra; suolo; guai ala tera! guai al mondo!

teren = s.m. – terreno.

terlaina = s.f. – ragnatela; cfr. anche teleraina.

terlis = s.m. – traliccio, tela resistente per confezionare sacchi, fodere di materassi, ecc.

termen = s.m. – termine; segno di confine, cippo.

terminar = vr. – terminare, finire, completare.

teron = s.m. – terrone, nativo dell’Italia meridionale.

teror = s.m. – terrore; fig. bambino eccessivamente vivace.

terz = agg. – terzo; tegnirghe terz assecondare qualcuno.

terza = agg. e s.f. – terza; gioco a testa e croce, fatto con tre monetine, in cui vince chi fa tre teste o tre croci; la terza la terza domenica del mese.

terziglio = s.m. – terziglio, gioco a carte.

terzol = s.m. – fieno di terzo taglio.

tes = agg. teso; sazio; mai tes insaziabile; f. teSa sazia.

teSa = s.f. – sazietà; scorpacciata; na teSa de pape una scorpacciata di minestra; na teSa de muSica musica a volontà; na teSa coi oci godimento dato da mirabile spettacolo.

tesadro = s.m. – tessitore.

teser = vr. – tessere.

Tessadri = cognome.

test = s.m. – teglia di ferro a orlo basso, munita di coperchio sul quale si dispone la brace (ora sostituita dal forno); coperchio di pentola o di teglia.

testa = s f. – testa; fig. cervetlo, intelligenza; scolar en la testa ciurlare nel manico; testa bislaca testa balzana; testa de bora pedale di un tronco d’albero reciso.

testament = s.m. – testamento.

testarol = s.m. – barra di acciaio lunga 50 cm. per iniziare il foro da mina; sega per teste de bora; cfr. testa.

testera = s.f. – testiera del letto.

testificar = vr. – testificare, testimomare.

testimoni = s.m. – testimonio; pl. testimoni.

teston = s.m. – testone, zuccone; fig. testardo.

testona = s.f. – testa grande.

tet = s.m. – capezzolo degli animali; falsa de ’n tet vacca che dà latte soltanto da tre capezzoli; pl. teti. teta = s.f. – tetta; fig. buon uomo, pover’uomo, bonaccione.

tetavache = s.m. – uccello caprimulgo; chi è addetto alla mungitura; fig. pover’uomo, buon uomo, bonaccione.

tetona = agg. f. – popputa, dotata di seno vistoso.

ti = pron. – ti, te, tu; nè del ti nè del voi senza sugo, senza senso; dar del ti dare del tu.

tia = s.f. – teda, stecca di legno di pino molto resinosa che si usa per accendere il fuoco.

tibana = s.f. – tugurio, casa che va in rovina perche priva di manutenzione.

tibora = s.f. – dissenteria.

tica = s.f. – ripicco, puntiglio.

ticheta = s.f. – etichetta, cartellino; a ticheta secondo etichetta, con eleganza.

timido = agg. – timido.

timon = s.m. – timone; guida.

tinel = s.m. – fino; tino per crauti; cfr. anche ornel; tinello, stanza da pranzo.

Tinotàti = soprannome di famiglia a Sover.

tintontela = s.f. – tiritera.

tipo = s.m. – tipo, modello; tipo originale; tipo losco.

tiracampanei = s.m. – pitocco, mendicante.

tirache = s.f. pl. – bretelle; cfr. anche spalazi e posole.

tirador = s.m. – tiratore; tirante, arnese.

tiramols = s.f. – tira e molla, confetto a corda ritorta di pasta malleabile, elastica; affare stiracchiato di difficile conclusione; lungaggine.

tirante = s.m. – tirante.

tirar = vr. – tirare; scagliare; sparare; tirar en te valghe armeggiare intorno a qualcosa: tirar ala longa tirare per le lunghe, procrastinare; tirar de’ longo proseguire senza fermarsi; tirar el fià 1onc tirare un sospiro di sollievo oppure ansimare; tirar enanzi tirar avanti alla meno peggio; tre boi, na cavala e negun che tira detto di quando si procede stentatamente; tirar en longa tirare avanti, tirare in lungo; tirar ente tut toccare e spostare tutto; tirar for dale paie, tirar for dale stràce aiutare a cavarsela da situazioni difficili; tirar la sega tirare per le lunghe; tirarse de mez togliersi di mezzo; tirarse ent vestirsi, indossare qualcosa oppure entrare; tirarse ’n via togliersi di mezzo; tirarse for togliersi un indumento, liberarsi da un impaccio; tirarse su na costa sollevarsi finanziariamente per una volta; tirar soldi riscuotere; tiraven via prendetene, servitevi; tirave ’n via fatevi in là (gioco di parole con tiraven via).

tiro = s.m. – tiro con l’arma; tiro brut brutto tiro, cattiva azione.

tiron = s.m. – strattone.

tiSico = agg. – tisico; pl. tiSichi.

tisler = s.m. – falegname.

Tita = n.pr. – Battista, Giovanni Battista; dim. Titot.

Titei = soprannome di famiglia a Sover.

Titoti = soprannome di famiglia a Sover.

tive = pron. – tu.

Tizio, Caio e Sempronio = detto di persone che non si vogliono nominare:no cercar nè Tizio, nè Caio, nè Sempronio non sentire ragione, non cercare nessuno.

tò = agg. e pron. – tuo; f. toa; toa de oto col borin la partita a bocce è tua con tutti i punti (modo di dire col quale si chiude ironicamente il discorso con una persona ostinatamente irragionevole).

to = s.m. – forra; canalone, scivolo, lungo il quale si fa slittare a valle il legname; cfr. anche boal, parador, sitela.

toaia = s.f. – tovaglia.

toar = vr. – fare scendere il legname per lo scivolo; cfr. anche to.

toc = s.m. – tocco, pezzo; tratto; nar en toc en su salire per un tratto; en bel toc un grande pezzo; dim. tocat; pl. tochi pezzi, cocci; mandar en tochi rompere, mandare in frantumi.

toc = agg. – tocco, toccato, stravagante, un po’ matto, che non ha la testa a posto.

tocaman = s.m. – toccamano, cerimonia del fidanzamento ufficiale.

tocar = vr. – toccare; me toca sono costretto; me toca de nar devo andare; el ghe toca gli spetta di diritto; p.p. tocà.

toderlo = s.m. – tedesco (in senso burbesco o spregiativo); persona cocciuta.

todesc = agg. e s.m. – tedesco; lingua tedesca.

todeschel = s.m. – organetto, piccolo armonium.

Todeschi = cognome.

todieda = agg. – tedioso.

Tofol = n.pr. – Cristoforo.

Tofolati = soprannome di famiglia a Sover.

Tofoli = soprannome di famiglia a Sover.

toi = agg. e pron. – tu, ti; tuoi; toi ti rafforz. di tu.

tola = s.f. – asse, tavola di legname; cfr. anche taola.

tolp = agg. – pigro; piccolo, tozzo, rozzo.

tom = s.m. – argine, riva del torrente.

Tomas = n.pr. Tomaso; cfr. anche Tom e MaSela.

tomba = s.f. – tomba, sepolcro.

tombante = s.m. – tavolame non cernito.

tombin = s.m. – tombino; chiusino.

tombola = s.f. – caduta, capitombolo; tombola, gioco.

tombolar = vr. – tombolare, ruzzolare, cadere a testa in giù.

tombolot = s.m. – tombolo, persona piccola e grossa; cfr. anche trombolot.

tompele = s.f. pl. – liste orizzontali di vimini che nella gerla si intrecciano con quelle verticali dette stiche, cfr.; coste dell’ombrello; cfr. anche soste.

tompesta = s.f. – tempesta; grandine.

tompestada = s.f. – grandinata.

tompinar = vr. – infastidire; perseggitare; insistere noiosamente.

ton = s.m. – tuono.

tonada = s.f. – tuono; detonazione; botta forte, colpo rumoroso.

tonar = vr. – tuonare; cfr. anche tonegiar.

Tonato = soprannome di famiglia a Sover.

toncar = vr. – intingere; immergere.

tonco = s.m. – tocco, guazzetto, intingolo; sugo per condire; liquido anticrittogamico spruzzato con l’irroratrice a mano; fig. bonaccione; tonco dei poreti intingolo di aceto e burro rosolato; tonco del ponteSel intingolo fatto di un pesto di aglio, cipolla, prezzemolo, sale, pepe, soffritti in olio e burro con aggiunta di acqua e farina bianca.

tonda = s.f. – giro, passeggiata; volteggio, giravolta; ballo; tonde belonde girotondo.

tondar = vr. – arrotondare; andare in giro; prendere in giro; circuire; cfr. anche stondar.

tondin = s.m. – tondino, verghetta di ferro.

tondol = s.m. – cerchio, circolo, sfera.

tonega = s.f. – tunica, tonaca; vestaglia; cfr. anche telara.

tonegiar = vr. – tuonare.

Tonele = n.pr. – dim. di Antonio; (anche Tonin, Toneleti, Tonagio).

Toneleti = soprannome di famiglia a Sover.

tonfolar = vr. – rotolare a terra.

Tongoi = soprannome di famiglia a Cembra.

Toni = n.pr. – Antonio; dim. Tonele, Tonin, Toneleti, Tonagio, cfr. Tonele.

toni = s.m. – tuoni.

tonia = s.f. – tuta da lavoro.

Tonia = n.pr. – Antonia; dim. Tonina.

Toniati = soprannome di casato a Sover.

Tonimoro = soprannome di famiglia a Sover.

tont = agg. – tondo, rotondo.

tonto = agg. – tonto, sciocco, stupido.

tontonar = vr. – spintonare, scuotere; brontolare con insistenza.

topè = s.m. – toupet, parrucca, capigliatura posticcia.

tor = s.m. – toro; strobilo dell’abete bianco.

tor = s.f. – torre.

tor = vr. togliere, levare; prendere, pigliare; ind. pres. togo, tos, tol, tolen, toleo, tol; p.p. tot preso; el me tol si prende gioco di me; el se la tol se la prende; l’e nà a mel tor e andato a prendermelo; l’è nada a ’l tor è andata a prenderlo; toi prendi; toila prendila; toitelo prendilo; toiten prendine; tor via togliere via; torghen levarne; tor a cionca prendere in giro; tor giò i contatori leggere i contatori della corrente elettrica; tor giò fare il ritratto, la fotografia; tor par el nas canzonare, prendere in giro; tor par i coioni canzonare, prendere in giro; tor par le bale canzonare, prendere in giro; tor par man canzonare, prendere in giro; torsela prendersela, preoccuparsi, impermalirsi, torsela ala ligera prenderla alla leggera, allegramente; torsela su risentirsi; tor su qualcun prendere in antipatia qualcuno; tor via distogliere, sviare.

torbol = agg. – torbido, offuscato.

torbolada = s.f. – burrascata; rabbuffo.

torbolon = s.m. – nebbione; annebbiamento della vista; stordimento; fig. caffè lungo e disgustoso.

torc = agg. – morbido, umido.

torcel = s.m.- torchietto; vite con testa a occhiello per unire due strutture; torcel da car tenditore a vite per fissare il carico; torcel dei palanchi vite di ferro con testa ad occhiello per fissare il traverso (parancarola, cfr.) della slitta (montinela, cfr.)

torcia = s.f. – torcia, fiaccola.

torciar = vr. – torchiare, pressare, spremere; torcere.

torcio = s.m. – torchio.

torciuda = s.m. – storta, distorsione.

toregna = agg. f. – infeconda, vacca non più prolifica.

torla = s.f. – gonfiore da puntura.

torlandade = s.f. pl. – gesti allegri.

torlo = s.m. – tuorlo.

torment = s.m. – tormento.

tormentar = vr. – tormentare; l’e tormenta come san Simonin martirizzato.

tormentador = s.m. – torturatore; istigatore.

tormenton = s.m. – tormentatore.

torn = s.m. – tornio; cfr. anche torno.

tornada = s.f. – tornata, ripetizione del turno o del giro.

tornar = vr. – tornare, ritornare.

tornele = s.f. pl. – piaghe sul dorso dei bovini.

torno = s.m. – tornio; cfr. anche torn.

torobet = s.m. – banderuola; fig. persona volubile.

tors = s.m. – torsolo, torso della frutta e della verdura.

tort = s.m. – tordo.

tort = s.m. – torto, ingiustizia.

torta = s.f. – torta dolce; torta salata; torta petonza torta appiattita, insispida; torta de patate impasto di patate grattugiate cotte nell’olio al forno.

tortel = s.m. – tortello salato di farina; frittella di farina.

tortelin barboz = s.m. – tortello frugale.

Tortia = n.pr. – Dorotea; soprannome di famiglia a Sover.

tortura = s.f. – tortura, tormento, tribolazione.

tos = s.m. – ragazzo; f. toSa (a Cembra e Grumes).

toSar = vr. – tosare; forbeSa da toSar tosatrice, macchinetta per tosare.

toSat = s.m. – ragazzino (a Cembra).

tosec = s.m. – veleno, tossico.

toSela = s.f. – orlo di formaggio fresco tolto alla forma appena confezionata; resti della tosatura del formaggio.

tot = s.m. – montone; cfr. anche ciot.

Tota = soprannome di famiglia a Sover.

toteni = s.m. pl. – testicoli.

toti! = t. inf. – non toccare!; toti che l’e cache non toccare che e sporco.

toto! = t. inf. – non toccare!

toto = t. inf. – cavallo.

totot = t. inf. – automobile.

tozola = s.f. – ciotola; boccale, bicchiere con manico per la birra.

tra = prep. – tra, fra; en tra; frammezzo; en tra chè oltrechè.

trabacolar = vr. – barcollare, traballare; parlare stentatamente.

trabichel = s.m. – trabocchetto per uccelli costituito da un cassetto col coperchio tenuto aperto da un tenditore.

trabicol = s.m. – trabiccolo, arnese malfermo, insicuro; cfr. anche trambecol.

tracagnar = vr. – tracannare.

tracagnot = s.m. – tombolo, persona piccola e tozza, traccagnotto.

tracia = s.f. – traccia, segno, pista, orma.

tracola = s.f. – tracolla.

trada = s.f. – spago per cucire usato dal calzolaio.

tradir = vr. – tradire.

traficar = vr. – trafficare, negoziare, barattare.

trafugar = vr. – trafugare.

trafugo = nella loc. de trafugo di nascosto, di straforo; cfr. anche strafugo.

trafumar = vr. – trasudare, traspirare.

tragedia = s.f. – tragedia, vicenda crudele.

traiber = s.m. – persona strafottente; perdigiorno.

traibera = s.f. – donnina allegra.

traibalà = s.m. – persona leggerona, facilona, superficiale.

trama = s.f. – trama, fili che s’intrecciano con l’ordito; complotto.

trambecol = s.m. – trabiccolo, sostegno insicuro; mobile traballante; cfr. anche trabicol.

tramogia = s.f. – tramoggia per mulini e frantoi.

tramontana = s.f. – orientamento; vento del nord; via lattea.

tramontar = vr. – tramontare.

trampei = s.m. – treppiede; trespolo.

trampoli = s.m. – trampoli.

tram tram = s.m. – trantran, andamento, ritmo dell’attività; consuetudine.

trancai = s.m. – oggetto sgangherato ed ingombrante; persona rozza.

tranquilo = agg. – tranquillo, quieto, mansueto.

Tranquilo = n.pr. – Tranquillo.

tranSen = s.m. – attrezzo malandato.

trao = s.m. – trave; pl. travi; travi del coert travi del tetto.

trapasar = vr. – trapassare, passare da parte a parte.

trapen = s.m. – trapano.

trapenar = vr. – trapanare.

trapola = s.f. – trappola; tranello; oggetto sgangherato (cfr. anche ratara e ratatuia); giocattolo in genere.

Trapola = soprannome di famiglia a Sover.

trapolar = vr. – acciarpare; sfaccendare.

trar = vr. – trarre; gettare, lanciare; tirare; ind. pres. tron, tras, tra, tren, treo, tra; p.p. trat; far trar far sospirare, tenere qualcuno in tensione, agitare qualcuno; tel tron te lo butto; tramel buttamelo; trat dal ciel giò caduto dal cielo; trar for spargere, versare, sbalestrare; trar giò buttare giù, disprezzare, versare nel piatto, ingoiare; trarse ent entrare, entrare a far parte, iscriversi ad una associazione; trarse for lussarsi; uscire; sneghittire; trarse giò coricarsi senza svestirsi, buttarsi di sotto; trarse su par ados versarsi addosso, sbrodolarsi; trar sora versare, versare la lisciva sui panni da lavare; trar sot alludere; trar su vomitare; trar sul piat rinfacciare, cfr. anche embutar e refaciar.

traSandà = agg. – trasandato.

trascurar = vr. – trascurare.

trasfigurà = agg. – trasfigurato da emozione.

traslocar = vr. – traslocare; cfr. anche splindernar.

trasmisier = s.m. – procaccia; trafficante; commissionario; vettore.

trasparent = agg. – trasparente.

trasportar = vr. – trasportare.

trat = s.m. – tratto, spazio.

tratar = vr. – trattare, contrattare; usare un determinato comportamento.

tratente = agg. – uniforme, costante, detto di tronco il cui diametro è quasi uguale per tutta la sua lunghezza.

tratomarzo = s.m. – allegra tradizione praticata dai giovani che alla sera dei primi tre giorni di marzo, da un posto dominante il paese, pronosticavano a gran voce i candidati al matrimonio in base ad una lista da loro predisposta all’insaputa degli interessati. La prima sera è dedicata ai giovani in boccio; la seconda sera vengono abbinati celibi e zitelle; la terza sera e riservata ai vedovi. Il testo usato per cridar giò o trar giò marz, salvo qualche variante di iniziativa personale e qualche diversità da paese a paese, e il seguente: Tratomarzo bonora sia / trati al’erba e al’ombria / giò par quela valeSela / ghè da maridar na puta bela / – Chi ela, chi no ela? / L’e la Tonina dei Femri. / che l’e na bela! / – A chi ghe la volente dar? / Al Mario Brusagher che l’e ’n bel par! / – Ghe la volente propri dar? / Si denteghela, denteghela! Coro: Toila pur Mario che l’e na bela /l’a na stela en mez al cor / l’a na stela che la risplende / che la ghe rende consolazion. Altro testo in uso a Sover: Tratomarzo si o no / chi i se a tolti mi no so / chi i se a tolti e cosi sia / magna l’erba e va al’ ombria. / Varda gio ’n quela bariSela / che ghè giò na bela putela / da maridar. / -:Chi ela, chi no ela? / L’e la Lina dei Biancati / che l’e na bela. / – A chi ghe la volente dar? / Al Bepi Saleta che l’e ’n bel par! / – Volente propri darghela? / Si denteghela, denteghela! / L’abbinamento che viene fatto con una putela o con una amedela o con una vedovela e, secondo il caso, spesso ridicolo o comico o stravagante e ciò per la gran voglia di fare allegria; avviene talvolta però che qualche candidato provvisto di poco spirito se ne adonti.

tratumar = vr. – faticare; stentare.

travai = s.m. – travaglio, pena; lavoro; n’ai en travai non mi importa di nulla, non mi prendo pena per alcuno.

travaSar = vr. – travasare; cfr. stravaSar.

travegole = s.f. pl. – traveggole; cfr. anche stravegole.

travers = agg. s.m. – traversa; traverso; travers del freno traversa che collega i ceppi del freno su due ruote del carro.

travers = avv. – attraverso.

travet = s.m. – travetto; trave cui si aggancia la catena del focolare; cfr. anehe segosta.

tre = agg. – tre; tre via quatro tre volte quattro; sul tre e do resta in forse, in bilico; cfr. anche trei. trebechi = s.m. – spioventi del tetto.

trebiSonda = nella loc. de trebiSonda di sghimbescio.

Treculi = soprannome di famiglia a Sover.

tredese = agg. – tredici.

trefoi = s.m. – trifoglio (Trifolium badium).

trei = agg. – tre; cfr. anche tre.

tremar = vr. – tremare; tremar i quarti dedrè tremare di paura.

tremarola = s.f. – tremarella, paura, tremore; rimescolamento, turbamento.

tremendo = agg. – tremendo, terribile; fig. difficile; fig. abilissimo.

tremolar = vr. – tremolare.

tremor = s.m. – tremore, trepidazione, batticuore.

trempei = s.m. – treppiede.

Trent = top. – Trento.

Trentinei = soprannome di famiglia a Cembra.

trepizio = s.m. – falda a triangolo fra due displuvi del tetto a padiglione.

treset = s.m. – tressette, gioco a carte.

tre setoni de magio = i giorni 7, 17, 27 di maggio in cui è consigliato seminare. Se piove in detti giorni si preannuncia un anno di magra.

trezenga = agg. – disordinato, sregolato, confusionario.

trezengaria = s.f. – disordine; gentaglia; cfr. remengaria.

trezepela = s.m. – poveruomo.

triangol = s.m. – triangolo.

tribacolar = vr. – barcollare; cfr. anche trabacotar.

tribo1 = s.m. – turibolo.

tribol = s.m. – vinello.

tribolar = vr. – tribolare, patire; faticare.

trifir = vr. – indovinare, azzeccare.

trifolir = vr. – rischiare.

trigar = vr. – calmare; indugiare; rallentare, fermare; trigarse calmarsi, trattenersi, fermarsi.

Trilochi = soprannome di famiglia a Cembra.

trinca = nella loc. de trinca di zecca, nuovissimo.

trincar = vr. – trincare, bere.

trinchenar = vr. – trincare, tracannare.

Trinele = n.pr. – dim. di Rina.

trineta = s.f. – trina, merletto d’ornamento del vestito.

trionfo = s.m. – farinata di granoturco, acqua e latte; cfr. anche moSa e triSa.

tripeta = s.f. – gala, piccolo volant increspato, guarnizione per vestito da donna.

tripolar = vr. – scalpitare; calpestare.

triSa = s.f. – farinata di granoturco, acqua e latte; cfr. moSa e trionfo.

triSar = vr. – rimestare la farinata.

triSo = s.m. – mestolo di legno con cui il casaro rompe la cagliata.

triSot = s.m. – mestatoio con tre o quattro rebbi ricavato da un ramo, arnese da cucina.

trist = agg. – triste; smunto, sciupato; sgradevole di sapore o odore.

triva = s.f. – consuetudine.

trivela = s.f. – trivella, succhiello; de trivela a zig zag.

triviale = agg. – tviviale.

troc= s.m. – sentiero, viottolo, traccia; cfr. anche droc e stroc..

trodena = s.f. – fila; serie; quantità.

trogher = s.m. – venditore ambulante che portava a tracolla la cassetta.della merce; cfr. anche casela.

troghera = s.f. – portatrice.

troia = s.f. – scrofa; fig. donna di malaffare.

tromba = s.f. – tromba; fig. bambino viziato; tromba del ceso scarico a caduta del cesso.

Trombi = soprannome di famiglia a Sover.

trombolot = s.m. – tombolo; cfr. anche tombolot.

tron = s.m. – moneta veneta corrispondente ad una lira.

troncar = vr. – troncare, recidere; interrompere.

troncheSin = s.m. – tronchese.

tronchet = s.m. – parte posteriore della tomaia, gambino; cfr. anche scopin.

trop = avv. – troppo; cfr. anche masa e masa tant.

trot = s.m. – trotto

trota = s.f. – incubo noturno.

trotol = s.m. – bambino, trottolino; statuetta.

trotola = s.f. – bambina, trottolina; bambola di pezza.

trotolar = vr. – trottolare, muoversi come una trottola.

truc = s.m. – cassa della malta.

Trucheti = soprannome di famiglia a Sover.

truco = s.m. – trucco; uomo tarchiato, robusto.

truta = s.f. – trota; (anche la pes).

tubo = s.m. – tubo; tubo dal fum canna fumaria, tubo metaIlico della stufa.

tudor = s.m. – tutore.

tuf = s.m. – tanfo; tuffo; tufo.

tumo1on = s.m. – tumolo, ammasso di terra o di detriti.

tunel = s.m. – galleria.

turbar = vr. – turbare, disturbare.

turchin = agg. – turchino, azzurro cupo.

Turra = cognome.

tut = agg. – tutto; del tut completamente; cfr. anche tuto.

tutelar = vr. – tute1are.

tuto = agg. – tutto; f. tuta; tuto come che l’è come sta e giace, nello stato in cui ora si trova; tute fioride tutto che si risolve per il verso desiderato; cfr. anche tut.

tutomal = cong. – tuttavia, comunque; nella peggiore delle ipotesi, alla peggio.