Sorgente '90
dove le idee diventano realtà

Foto del giorno

reduced-P8214225.JPG

Progetto “STAY HUMAN RESTIAMO UMANI”, Piano Giovani della Valle di Cembra

4 incontri sul tema dell’accoglienza perchè “Conoscere è il primo passo verso una soluzione”.

Cenaforum “Narciso. Dietro ai cannoni davanti ai muli”: Il film nato per volere del regista Marcello Baldi) è un testamento e un atto d’amore verso la sua terra. La voglia di mettere sullo schermo un tema di oggi, di grande attualità come l’intolleranza verso l’altro che spesso nasce come religiosa ed è invece, soprattutto, umana. Racconta infatti come diverse culture possono entrare in contatto all’interno di un piccolo paese trentino della Valsugana. La storia di Narciso è il superamento della diversità culturale e di pregiudizi, il tramandare valori alpini, il rispetto per l’ambiente, il sacrificio, il silenzio e la semplicità della vita in montagna. Il film sarà accompagnato da una cena che sarà anch’essa un incontro tra culture diverse: quella trentina e quella orientale indiana. Mercoledì 8 febbraio 2017, Molin de Portegnach, Faver-Altavalle.

Stregoni, laboratorio musicale: “Non una speculazione, non una recita con i migranti ma l’intenzione di andare più a fondo e non fermarsi alla superficie” cit. Jonny Mox. Quest’ultimo porta un progetto dedicato alle politiche migratorie dell’Unione Europea. Un vero e proprio laboratorio musicale dal vivo, che attraverso una serie di concerti-workshop organizzati sia nei centri profughi che nei club, cerca di raccontare quello che accade ogni giorno non in mare, non ai confini del deserto, ma nelle nostre città. Partendo dalle musiche ascoltate dai rifugiati e richiedenti asilo e custodite nei loro smartphone, Johnny Mox e Above The Tree realizzano dei loop in tempo reale che costituiscono un punto di partenza, un frammento sonoro da cui creare composizioni originali. Sul palco assieme a Mox e Above the Tree ci saranno di volta in volta musicisti di ogni estrazione e provenienza in un vero e proprio laboratorio-live di Stregoneria. L’obiettivo del laboratorio è quello di ripercorrere la strada dei migranti da Lampedusa a Stoccolma in un lungo viaggio verso nord realizzando un documentario che possa raccontare un’Europa diversa da quella che chiude le frontiere e che fino ad ora si è mostrata incapace di dare una risposta politica forte a questa emergenza mondiale.

Sabato 18 febbraio 2017 Molin de Portegnach, Faver-Altavalle.

Incontro con Raffaele Crocco, autore del documentario “La terra nuova”, giornalista della Rai e ideatore di Peace Reporter. “Provate a immaginare di vedere arrivare migliaia di esseri mani in fuga. Immaginateli affamati, stanchi, alla ricerca di soluzioni per sopravvivere. Provate a vedere voi alle prese con la questione, le autorità che cercano soluzioni. Questo è ciò che accade da sempre in Uganda. Nel Sud Sudan la guerra civile e ripresa, a pochi anni dall’indipendenza del 2012. Due milioni di sfollati in questi anni, 650mila rifugiati oltre confine. Gli scontri sono quotidiani. Nella vicina a Repubblica Democratica del Congo, invece, la guerra non è mai finita. Un flusso continuo di persone, che ha costretto gli ugandesi a pensare soluzioni. Lo hanno fatto, con l’aiuto di Acav. A molti di loro hanno dato terra coltivabile, hanno trovato chi compera i loro prodotti e li hanno resi autonomi, liberi dalla paura della guerra. Gli hanno dato una terra nuova”. Venerdì 24 marzo 2017, Molin de Portegnach, Faver-Altavalle.

Human: è un documentario, un dittico di storie e di immagini del mondo, per immergerci nella profondità del genere umano. Attraverso testimonianze piene d’amore, di felicità ma anche di odio e violenza, Human ci permette di confrontarci con l’altro e riflettere sulla nostra vita. Monologhi struggenti e di rara sincerità si alternano a immagini aeree inedite, accompagnate da musiche particolarmente coinvolgenti. Povertà, guerra, violenza privata, omofobia e innumerevoli altre condizioni umane vengono affrontate da coloro che accettano di mettere in comune il proprio pensiero e le proprie culture con interventi brevi ma tutti efficaci. Il pregio più evidente dell’operazione è quello di riuscire a ricordarci che gli esseri umani possono essere molto di più che ‘individui’. Basta considerarli come persone. Il documentario sarà proiettato il giorno 1 maggio 2017 nel’ambito della manifestazione organizzata da Sorgente’90 presso il Centro Le Fontanelle di Grumes-Altavalle

I nostri sponsor

Prenotazioni e Appuntamenti